PERCHÉ
TRAVEL SECURITY

Nuove sfide per le aziende e i dipendenti in viaggio all’estero per lavoro.

Perché una Travel Security

Nuove sfide per le aziende e i dipendenti in viaggio all’estero per lavoro.

Criminalità comune, rischi sanitari, rischi naturali e terrorismo sono ad oggi i principali pericoli di cui un’azienda ed il suo dipendente in trasferta all’estero devono tener conto. Quasi tutte le più grandi aziende italiane hanno iniziato ad approcciarsi alla Travel Security nel momento in cui hanno dovuto mandare, e dunque proteggere, i propri dipendenti in zone a rischio di guerra o colpite da fenomeni di terrorismo.

La Travel Security non riguarda però soltanto questi casi, che sono comunque minimali rispetto a situazioni di rischio ben più numerose. Basti pensare ad emergenze mediche di qualunque tipo, capaci di trasformarsi in vere e proprie odissee se non si è adeguatamente informati sul sistema sanitario del Paese in cui ci troviamo. Anche episodi di criminalità comune possono avere gravi conseguenze se non si è in grado di porre in essere comportamenti adeguati.

Attraverso la Travel Security l’azienda adotta tutte le possibili misure per proteggere i propri dipendenti all’estero in ogni circostanza, dalla più banale alla più complicata. L’azienda garantisce così l’incolumità del viaggiatore ed il successo dell’attività imprenditoriale. Al contempo la stessa azienda si tutela da eventuali risarcimenti danni o condanne dei propri manager per la mancata attuazione di un preciso obbligo di legge.

Ogni azienda deve quindi attivarsi per prevenire e gestire ogni tipo di evento che possa danneggiare la salute e la sicurezza dei propri dipendenti che lavorano all’estero.
Cube vi aiuta in tutto questo.

Travel Security, protezione e tutela completa dei propri dipendenti in trasferta, in tutto il mondo ed in ogni momento