AGGIORNAMENTI DALL’UCRAINA

Importanti novità sul fronte ucraino. Dopo parecchi mesi di attesa il Congresso americano ha infine approvato il pacchetto di aiuti destinato all’Ucraina. Si tratta di un complessivo di 61 miliardi, anche se non tutti destinati al sostegno militare. Di questi, infatti, solo una parte, circa 23 miliardi, sono per aiuti immediati, un’altra parte per commesse ad aziende americane (che quindi arriveranno solo dopo diversi mesi). Una decina di miliardi, invece, sono destinati al supporto economico all’Ucraina. Il resto andrà a supportare l’impegno americano in Europa.

Nelle ore seguenti l’approvazione del pacchetto, l’Amministrazione Biden ha già provveduto a sbloccare i primi aiuti militari, per una somma complessiva di un miliardo. All’interno, oltre alle fondamentali munizioni per l’artiglieria e decine di veicoli da combattimento, si trovano per la prima volta dei missili a lungo raggio, capaci di colpire in profondità dietro le linee russe.

Anche se questi aiuti risulteranno fondamentali per consentire all’Ucraina di difendersi dall’aggressione russa, negli ultimi giorni le forze di Mosca sono avanzate significativamente in alcune aree cruciali del fronte. In particolare, a ovest di Avdiivka le forze russe hanno sfondato posizioni fortificate ucraine, insediandosi nella strategica località di Ocheteryne. La cittadina si trova in posizione sopraelevata e la sua conquista darà la possibilità alle forze russe di espandere sensibilmente la zona da loro controllata su quel versante.

Non sono ancora chiare le ragioni di tale sfondamento inatteso: probabilmente una brigata ucraina, sfiancata dopo una lunga permanenza al fronte, è stata ruotata con l’idea di sostituirla con forze fresche. Le forze russe potrebbero aver approfittato della manovra per cogliere di sorpresa gli ucraini. Ad ogni modo, l’inerzia del combattimento è decisamente passata a favore della Federazione Russa, che ora ha due strade da poter percorrere: consolidare il territorio acquisito mentre gli ucraini erano in difficoltà per la mancanza di forniture americane oppure preparare una nuova, grande offensiva per la fine della primavera, per cercare di cambiare le sorti della guerra a suo favore.

Gestisci trasferte aziendali? Scopri cosa possiamo fare per te.

Travel Security, protezione e tutela completa, in tutto il mondo ed in ogni momento
Cube srl Logo
Security made in Italy

Soluzioni di sicurezza efficaci, risk management, valutazione e gestione dei rischi aziendali, corsi di formazione e sicurezza dei trasfertisti in tutto il mondo.

Send this to a friend

Richiedi una consulenza per la tua azienda

Send this to a friend